Ce l'ho con l'olio

Questo evento è concluso. È possibile che una nuova edizione venga organizzata l'anno successivo.

Si terrà a Calenzano (FI) nei giorni 10-11 e 17-18 novembre, raggiungendo così la 25ª edizione, la manifestazione Ce l'ho con l'Olio, sagra di mangiari con l'olio nuovo.

Sagre Toscane è stata a Calenzano in occasione di una precedente edizione della sagra: scopri com'è andata col nostro video.

Si tratta di una sagra che si propone di valorizzare insieme i piatti della cucina toscana e l'ottimo olio di Calenzano. La cittadina, oggi a larga vocazione industriale e commerciale, ha però una solida, antica, gloriosa tradizione agricola, portata avanti dalle aziende del territorio; le colline a ridosso del borgo medievale producono infatti un olio particolare, tra gli altri motivi, anche per essere al limite della zona dove le piante di olivo possono crescere.

Il menù della sagra prevede quindi una serie di piatti che possano mettere in risalto questo olio, come fettunta, pinzimonio, minestra di pane, zuppa di porri, fagioli all'uccelletto, fagioli lessi e altri piatti della tradizione contadina locale e toscana.

L'evento è organizzato dalla associazione ONLUS "Assieme", a scopi di beneficenza. Indispensabile la prenotazione, telefonare al 338 6692996 tra le 14:00 e le 19:00. Il ristorante della sagra gestito dall'associazione, posizionato nel centro espositivo St.Art spazio eventi, in Via Garibaldi 7, resterà aperto tutte le sere a cena nei due turni delle 19.30 e delle 21:00; le domeniche sarà aperto anche a pranzo alle 12:30 o alle 13:15. Per ogni altra informazione vi rimandiamo al sito della associazione Assieme.

Ricordiamo infine che nei due fine settimana (sabato e domenica) in concomitanza con la sagra, si svolgerà sempre a Calenzano la Mostra Mercato dell'Olio Extravergine d'Oliva, negli stessi locali del centro espositivo St.Art spazio eventi. Dalle ore 10:00 della mattina fino alle ore 20:00 saranno aperti gli stand delle aziende produttrici della zona.

Locandina di Ce l'ho con l'Olio a Calenzano

© Riproduzione riservata